Segui su

Riunione COSA 2 marzo 2017

6 Marzo 2017

Nel corso della seduta del 2 marzo u.s., il Comitato Operativo per il Supporto all’Attuazione del Programma Nazionale per i Servizi di cura all’Infanzia e agli Anziani non autosufficienti, ha approvato gli esiti delle istruttorie relative alle richieste di rimodulazione di alcuni Piani d’intervento del Secondo Riparto, a seguito della riassegnazione disposta con decreto n.1220/2016 delle risorse finanziarie non utilizzate a valere sul I° Riparto.
In particolare, è stata approvata la riprogrammazione dei piani d’intervento anziani, II° Riparto presentati dall'Ambito territoriale N/29 – Ercolano (NA), dal Distretto socio-sanitario di Ribera(AG) e dall’Ambito territoriale di Mola di Bari (BA).

Nella medesima seduta sono state approvate e valutate favorevolmente dal Comitato le proposte di rimodulazione dei Piani d’intervento per i servizi di cura all’infanzia II° Riparto presentate rispettivamente, dall’Ambito territoriale S/04 – Pontecagnano Faiano (SA), dall’Ambito territoriale S/03 (ex S/10) – Palomonte (SA),dall’Ambito territoriale N/17 - Sant’Antimo (NA), dall’Ambito territoriale C/06 – Casaluce/Aversa (CE), dall’Ambito territoriale C/07 – Lusciano/Casal di Principe (CE), dal Distretto socio sanitario D/08 – Caltanissetta, dal Distretto socio sanitario D/11 – San Cataldo (CL), dal Distretto socio sanitario D/15 - Bronte (CT), approvato parzialmente limitatamente alla programmazione del sostegno alla gestione relativa all’asilo nido del Comune di Randazzo, dal Distretto socio sanitario D/20 - Palagonia (CT), dal Distretto socio sanitario D/44 – Ragusa, dal Distretto socio sanitario D/51 – Pantelleria (TP) e dal Distretto socio sanitario D/54 – Castelvetrano (TP), approvato parzialmente con esclusione di una scheda doppia.

Nel corso della medesima seduta, il Comitato si è espresso favorevolmente sugli interventi finanziati per le Azioni a Titolarità, nel settore dell'infanzia, proposte rispettivamente dalla Regione Campania e dalla Regione Calabria, d’intesa con le ANCI regionali, valutate positivamente dal gruppo di lavoro istituito dall’Autorità di Gestione con decreto. n. 1256/PAC del 7 settembre 2016, riguardanti il Comune di Caserta per un importo di euro 500.000 e il comune di San Floro(CZ) per un importo di euro 373.135,30.