Segui su

Ottobre 2018

L’Autorità di Gestione, Prefetto Rosetta Scotto Lavina, ha invitato i Sindaci dei Comuni capofila ad adottare ogni utile iniziativa affinchè venga dato il massimo impulso alla tempestiva attuazione dei servizi e conclusione degli interventi previsti dal Programma Nazionale servizi di cura all’infanzia e agli anziani non autosufficienti.

E’ stato dato avvio, con circolare n.6206/PAC del 17 ottobre 2018, all’iniziativa di monitoraggio dei piani di intervento realizzati e dei servizi erogati, finalizzata ad ottenere un costante aggiornamento sullo stato di attuazione del Programma nei territori, implementando l’acquisizione di dati e informazioni qualitative e quantitative sui risultati ottenuti con gli interventi già finanziati con il Primo Riparto, ormai concluso e quelli del Secondo Riparto finanziario.

L’Autorità ha, inoltre, incontrato i referenti delle Regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia e i relativi Program Manager per illustrare le iniziative in atto e acquisire ogni utile informazioni nell’ottica di un potenziamento delle procedure attuative.

Il 22 ottobre 2018 si è riunito il Comito Operativo di Supporto all’Attuazione (C.O.S.A.) che ha proceduto a valutare in senso favorevole, alle previste condizioni, i piani di intervento di

per il settore Infanzia : Atripalda (AV), Consorzio Sociale Valle dell’Irno – Baronissi (SA), “Alto Sele-Tanagro-Palomonte (SA), Municipalità 5 e 7 del Comune di Napoli, Ischia (NA), Torre del Greco (NA), Teano (CE), Lusciano (CE), Benevento, Scafati (SA), Montesarchio (BN), Eboli (SA), Castrovillari (CS), Reggio Calabria Nord (RC), Reggio Calabria Sud (RC), Rende (RC), Crotone, Catania, Licata (AG), Caltanissetta, Sant’Agata di Militello (ME), Agira (EN), Corleone (PA), Putignano (BA), Triggiano (BA), San Ferdinando di Puglia (BAT), Ginosa (TA), Manduria (TA), Cerignola (FG) e Lucera (FG);

per il settore Anziani : “Alto Sele-Tanagro”- Palomonte (SA), Scafati SA), Municipalità 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 e 10 del Comune di Napoli, Castrovillari (CS), Trebisacce (CS), Crotone, Reggio Calabria Nord (RC), Reggio Calabria Sud (RC), Catania, Corleone (PA), Noto (SR), Altamura (BA), Gallipoli (LE), Manduria (TA), Cerignola (FG), Lucera (FG), San Marco in Lamis (FG) e Martina Franca (TA).

Il Comitato si è altresì espresso favorevolmente sulle schede di intervento dei Comuni di Giano Vetusto (CE), Prizzi (PA), Giarratana (RG) e Troia (FG) per la realizzazione di Azioni a Titolarità diretta nel settore Infanzia.

Inoltre, il 30 ottobre 2018, si è tenuta la seduta plenaria del Comitato di Indirizzo e Sorveglianza (C.I.S.) nel corso della quale l’Autorità di Gestione ha informato i partecipanti delle recenti iniziative adottate per consentire un reale potenziamento dei servizi e poter instaurare un ciclo virtuoso nei territori di riferimento.

Nel corso della seduta è stata ampiamente condivisa la necessità di richiedere la proroga del Programma per consentire il completamento delle procedure in atto e la realizzazione dei servizi programmati. Il prolungamento del Programma permetterà, mediante l’utilizzo delle economie rinvenienti dal parziale utilizzo delle risorse stanziate con il Primo e Secondo Riparto, di avviare azioni cd.“a sportello”.

Infine, per supportare i beneficiari che non hanno realizzato significativi avanzamenti nelle procedure di rendicontazione, necessarie ai fini della liquidazione delle risorse, è allo studio un intervento di sostegno per garantire un’assistenza tecnica mediante la sottoscrizione di un apposito Protocollo d’intesa con Regioni e Prefetture.