Segui su

Luglio 2018

Il 4 luglio 2018 si è svolta la riunione del Comitato Operativo di Supporto all'Attuazione (C.O.S.A.), in occasione della quale sono stati approvati, alle previste condizioni, gli esiti delle istruttorie relative ai Piani di intervento presentati, per il settore Infanzia, dagli Ambiti/Distretti di: Lioni (AV), Casoria (NA), Salerno, Bari, Altamura (BA), Modugno (BA), Mola di Bari (BA), Galatina (BA), Amantea (CS), Paola (CS), Praia a Mare (CS), Trebisacce (CS), Polistena (RC), Taurianova (RC), Villa San Giovanni (RC), Rosarno (RC), San Cataldo (CL), Adrano (CT), Bronte (CT), Palermo, Cefalù (PA), Ragusa, Nicosia (EN) e, per il settore Anziani, quelli di Lioni (AV), Montesarchio (BN), Pomigliano d'Arco (NA), Pontecagnano Faiano (SA), Teano (CE), Torre del Greco (NA), Mola di Bari (BA), Massafra (TA), Crotone, Caulonia (RC), Lametia Terme (CZ), Corigliano Calabro (CS), Montalto Uffugo (CS), Rogliano (CS), Ragusa, Enna, Nicosia (EN), Cefalù (PA), Bagheria (PA), Petralia Sottana (PA), San Cataldo (CL), Sant'Agata di Militello (ME), Vittoria (RG), Trapani, Alcamo (TP), Bivona (AG), Licata (AG), Sciacca (AG), Siracusa, Lentini (SR) e Caltagirone (CT).
Nella stessa seduta, inoltre, il Comitato si è espresso favorevolmente in merito alle schede di intervento pervenute dai Comuni di Mottola (TA), Palegiano (TA) e Lampedusa (AG) per la realizzazione, nel settore Infanzia, di Azioni a Titolarità diretta dell'Autorità di Gestione.
In data 10 luglio 2018 si è riunito il Comitato di Indirizzo e Sorveglianza (C.I.S.) alla cui attenzione sono stati portati i dati relativi alle attività di rendicontazione del Primo Riparto finanziario e alla riprogrammazione del Secondo Riparto a seguito della riattribuzione delle economie del Primo Riparto, secondo i criteri definiti nella precedente seduta del 20 marzo 2018, avviata per consentire ai Beneficiari la prosecuzione dei servizi già programmati e finanziati e l'eventuale aggiornamento dei cronoprogrammi dei piani di intervento presentati. Il Comitato ha inoltre deciso all'unanimità di consentire l'accesso, nel rispetto dei riparti regionali e dell'articolazione tra Infanzia ed Anziani, alle risorse non utilizzate per le riprogrammazioni  e ritornate alla disponibilità dell'Autorità di Gestione, attraverso un meccanismo "a sportello".
Con circolare esplicativa del 17 luglio 2018 sono state fornite indicazioni circa le condizioni e le modalità previste per accedere ai suddetti finanziamenti.
Dal 23 luglio 2018 le funzioni di Autorità di Gestione del PNSCIA sono state affidate al Prefetto Scotto Lavina che subentra al Prefetto Amato destinata, in pari data, ad assumere le funzioni di Direttore Centrale dei Servizi Elettorali.