Segui su

Le attività

Il programma – in linea con l’azione governativa intrapresa con il Piano Azione Coesione – è volto a favorire la crescita e l’inclusione sociale nel Mezzogiorno, anche attraverso il rafforzamento dell’offerta di questa tipologia di servizi.
I beneficiari (a seconda della denominazione regionale, esclusivamente i soggetti capofila di Ambiti Territoriali, Distretti socio-sanitari o i Distretti socio-assistenziali) dovranno presentare i Piani utilizzando esclusivamente la documentazione e i modelli approvati e pubblicati dall’Autorità di Gestione nella sezione dedicata del sito del Ministero dell’Interno.

Questo vale sia per il primo che per il secondo Riparto.

Relativamente al secondo Riparto Finanziario, ciasun piano deve essere redatto secondo le indicazioni contenute nelle Linee guida e trasmesso tramite PEC, con firma digitale, entro il termine di 90 giorni dal 26 gennaio 2015, data di adozione dei decreti di approvazione delle Linee stesse. Tale termine è stato prorogato al 18 maggio con decreto dell'AdG n. 557/PAC del 22 aprile 2015

Ultimo aggiornamento:

Lunedì 6 Giugno 2016, ore 12:31